Best Papers

Il premio Best Paper AISC premia il miglior contributo presentato alla conferenza annuale dell’Associazione Italiana di Scienze Cognitive. Le prime edizioni del premio si sono tenute, rispettivamente, nel 2008 e nel 2010. Dal 2013 il premio si tiene ogni anno ed è sponsorizzato dalla casa editrice Il Mulino e dalla rivista Sistemi Intelligenti (https://www.mulino.it/riviste/issn/1120-9550); dal 2016 il premio è dedicato alla memoria di Vittorio Girotto (1957-2016), pioniere delle scienze cognitive. Nella sua forma attuale, il premio prevede una doppia selezione: al termine della conferenza annuale, il Comitato Direttivo dell’AISC identifica un numero di lavori (di norma fra 5 e 8) da candidare alla fase finale, sulla base delle valutazioni degli abstract e delle presentazioni fatte al convegno; poi una giuria dedicata viene nominata dal Comitato Direttivo di Sistemi Intelligenti e si prende cura della valutazione degli articoli completi. La classifica finale e il contributo vincitore vengono annunciati durante il successivo convegno annuale dell’AISC: il vincitore riceve in premio un buono del valore di 300 euro per acquisti di libri pubblicati da Il Mulino e la pubblicazione con menzione d’onore sulla rivista Sistemi Intelligenti. A discrezione della giuria, anche gli altri contributi finalisti vengono pubblicati sulla rivista, se ritenuti di qualità sufficiente.

Vincitori e finalisti edizioni passate

 2016

Vincitore: Cristiano Chesi e Andrea Moro. “Il divario (apparente) tra gerarchia e tempo.”

2° classificato: Stefania Moretti e Alberto Greco. “Scegliere con la testa: effetti di embodiment nell’espressione di preferenze.”

3° classificato (ex aequo): Fabrizio Calzavarini. “La distinzione tra competenza inferenziale e referenziale: aspetti critici e nuove linee di ricerca.”

3° classificato (ex aequo): Azzurra Mancuso e Alessandro Laudanna. “Lessico mentale bilingue: rappresentazioni lessicali cross-linguistiche tra italiano e inglese.”

4° classificato (ex aequo): Maria Bianca Amadeo, Marzia Schinello, Marcella Caglio, Giuliano Carlo Geminiani e Katiuscia Sacco. “Training di navigazione spaziale in ambienti di realtà virtuale: uno studio pilota di risonanza magnetica su partecipanti sani.”

4° classificato (ex aequo): Jessica Podda, Caterina Ansuini, Francesca Maria Battaglia, Andrea Cavallo, Maria Pintaudi, Marco Jacono, Martina Semino, Eugenia Dufour, Edvige Veneselli e Cristina Becchio. “Studio di cinematica sull’effetto di comfort dello stato finale: il caso del Disturbo dello Spettro Autistico.”

La versione definitiva del contributo vincitore e di tutti i contributi finalisti sarà pubblicata in Sistemi Intelligenti 30 (1), 2018.

2015

Vincitore (ex aequo): Francesca Giardini, Andrea Guazzini, Mirko Duradoni, Mario Paolucci, Lucia Brigida, Daniele Vilone e Franco Bagnoli. “Incentivi reputazionali alla cooperazione in un gioco competitivo tra adolescenti: uno studio sperimentale.”

Vincitore (ex aequo): Elia Zanin e Marco Viola. “L’area di Broca: un genere (in)naturale?”

2° classificato: Claudio Masolo e Daniele Porello. “Una semantica cognitiva per linguaggi predicativi.”

3° classificato: Alessandro Sapienza, Rino Falcone e Cristiano Castelfranchi. “Categorie di agenti: una chiave per selezionare in mondi di sconosciuti.”

4° classificato: Olimpia G. Loddo. “Assegnare funzioni: agentività e normatività.”

La versione definitiva del contributo vincitore e di tutti i contributi finalisti è stata pubblicata in Sistemi Intelligenti 28 (2-3), 2016 (https://www.rivisteweb.it/issn/1120-9550/issue/7085). Gli abstract degli stessi contributi sono inclusi in Linguaggio, Cognizione e Società, a cura di Marco Cruciani. Nea Science. Giornale italiano di neuroscienze, psicologia e riabilitazione 2, (9) 2015  – ISSN 2282-6009, https://issuu.com/neascience/docs/neascienca_a2_vol9_aisc_2015

2014

Vincitore: Marilina Mastrogiuseppe, Olga Capirci, Simone Cuva e Paola Venuti. “I gesti deittici nei bambini con disturbi dello spettro autistico: un’analisi quantitativa e qualitativa all’interno di interazioni spontanee madre-bambino.”

2° classificato: Giulia Andrighetto, Francesca Giardini, Mario Paolucci, Antonella Prisco, Daniela Renzi e Sara Azadi. “Bell’esempio! Esperienza partecipativa e studio sperimentale sull’autonomia normativa dei bambini attraverso le multe morali.”

3° classificato (ex aequo): Marco Fasoli e Massimiliano Carrara. “Classificare gli artefatti cognitivi: una proposta.”

3° classificato (ex aequo): Valentina Truppa, Giovanna Spinozzi, Tiziana Laganà, Eva Piano Mortari e Gloria Sabbatini. “Flessibilità nell’uso delle prese di forza nei cebi dai cornetti (Sapajus spp.), dallo studio della manipolazione degli oggetti al legame tra cognizione e azione.”

4° classificato: Mario D’Ambrosio, Fabrizio Bracco e Francesco Benso. “Misurazioni di fluenza in persone con balbuzie in doppi compiti complessi automatizzati e non automatizzati.”

5° classificato: Francesco Gagliardi. “La concettualizzazione dell’antimateria tra permeabilità cognitiva, categorizzazione embodied e theory-based.”

La versione definitiva del contributo vincitore e di tutti i contributi finalisti è stata pubblicata in Sistemi Intelligenti 28 (1), 2016 (https://www.rivisteweb.it/issn/1120-9550/issue/6945). Gli abstract degli stessi contributi sono inclusi in Corpi, strumenti e cognizione, a cura di Marco Cruciani e Angelo Rega. Nea Science. Giornale italiano di neuroscienze, psicologia e riabilitazione 1, (5) 2014  – ISSN 2282-6009, https://issuu.com/neascience/docs/atti_aisc_2014/1

2013

Vincitore: Vivian M. De La Cruz, Alessandro Di Nuovo e Santo Di Nuovo. “Dita e parole per contare: come un robot cognitivo tira le somme.”

2° classificato: Silvia Albertini, Marco Tettamanti e Andrea Moro. “Sintassi e working memory: un nuovo paradigma di valutazione.”

3° classificato (ex aequo): Francesca Capozzi, Maurizio Tirassa e Cristina Becchio. “Oltre la diade: la cognizione sociale dal laboratorio alle organizzazioni.”

3° classificato (ex aequo): Francesco Ianì e Monica Bucciarelli. “Quando i gesti accompagnano le parole: un resoconto delle false memorie basato sui modelli mentali.”

La versione definitiva del contributo vincitore e di tutti i contributi finalisti è stata pubblicata in Sistemi Intelligenti 27 (1), 2015 (https://www.rivisteweb.it/issn/1120-9550/issue/6634). Gli abstract degli stessi contributi sono inclusi in Le Scienze Cognitive: paradigmi sull’uomo e la tecnologia, a cura di Alessia Auricchio, Marco Cruciani, Angelo Rega e Maria Villani. Nea Science. Giornale italiano di neuroscienze, psicologia e riabilitazione 1, (2) 2013  – ISSN 2282-6009, http://issuu.com/neascience/docs/atti_aisc2013/1?e=9948397/5675915

2010

Vincitore: Marco Cruciani. “Processi inferenziali e livello vero-condizionale nella comunicazione esplicita.”

La versione estesa del contributo vincitore è stata pubblicata in Sistemi Intelligenti 24 (2), 2012, pp. 227-240 (https://www.rivisteweb.it/doi/10.1422/37899). Una versione precedente è inclusa in Pratiche della cognizione, Atti del Settimo Convegno Annuale dell’Associazione Italiana di Scienze Cognitive, pp. 96-101. Trento: Università di Trento. ISBN 978-88-8443-349-7

2008

Vincitore (ex aequo): Francesco Gagliardi. “La categorizzazione tra psicologia cognitiva e machine learning: perché è necessario un approccio interdisciplinare.”

Vincitore (ex aequo): Daniele Porello. “Dimensioni di voto e coerenza.”

La versione estesa del primo contributo è stata pubblicata in Sistemi Intelligenti 21 (3), 2009, pp. 489-501 (https://www.rivisteweb.it/doi/10.1422/30985). Invece una versione estesa e parziale del secondo contributo è apparsa col titolo “Logica, preferenze e deliberazione. Un modello logico dei processi deliberativi” in Sistemi Intelligenti 22 (1), 2010, pp. 49-64 (https://www.rivisteweb.it/doi/10.1422/31948).